« Back to News

Intervista a Enrico Moretti – rivista Officelayout: “Controllare il rumore in ufficio”

Illuminazione, condizioni micro-climatiche e acustica sono le variabili progettuali che permettono di definire la qualità ambientale negli spazi ufficio. Ma se gli effetti di una cattiva illuminazione o di un clima inadeguato sono immediatamente percepiti da chi vive gli ambienti, spesso ci adatta a lavorare con brusii di sottofondo, le vibrazioni di un impianto o le voci provenienti dall’ufficio vicino, sottovalutando le conseguenze che possono avere tali condizioni in termini di concentrazione, affaticamento e intellegibilità delle comunicazioni verbali, in particolare telefoniche.

Il tema dell’acustica ha dunque faticato a ritagliarsi un ruolo di primo piano all’interno del progetto degli ambienti di lavoro, perché spesso è stato affrontato “improvvisando” e senza una metodologia progettuale.

Si sta però assistendo a un’inversione di tendenza. A innescarla l’evoluzione delle normative e la presa di coscienza dei riflessi delle condizioni ambientali sul benessere e il rendimento delle persone in azienda.

Il tema dell’acustica viene affrontato dalla norma UNI I 1367 risalente al 2010 e dalla recentissima UNI I 1444, entrambe sulla “Classificazione acustica delle unità immobiliari”, che affiancano il DPCM 5/12/1997 sui “Requisiti acustici passivi degli edifìci”. Quest’ultimo ha introdotto restrizioni cogenti attraverso la definizione dei valori limite

per l’isolamento dai rumori tra differenti unità immobiliari, provenienti dall’esterno, da calpestio o causati dagli impianti; la UNI I 1367 ha fissato invece i criteri per determinare la classe acustica di unità immobiliari esistenti sulla base dei risultati di misure fotometriche eseguite in opera.Tale norma però ha evidenziato alcune criticità nella valutazione dei requisiti acustici degli edifici con caratteristiche “non seriali”. Carenza colmata dalla UNI I 1444 che determina le linee guida per la classificazione acustica per questa tipologia di edifici. Maggiori dettagli sono riportati nel box a pagina 20….